Sostituti lacrimali


Utilizzo Soluzioni

Tutti i soggetti, portatori o non di lenti a contatto, potrebbero aver bisogno di sostituti lacrimali specifici per migliorare lo stato fisiologico dell’ambiente oculare. La presenza di secchezza oculare, più o meno severa, derivante dall’abuso nell’utilizzo delle lenti a contatto, dalla permanenza prolungata in ambienti con aria condizionata, dall’esposizione a elevate temperature, all’uso costante di monitor di qualsiasi tipo, può essere efficacemente corretta. Questi prodotti, spesso di origine naturale, hanno la proprietà di ripristinare uno o più strati del film lacrimale assicurando un’immediata sensazione di benessere. Hanno il compito di donare immediato sollievo ristabilendo il naturale equilibrio idrico degli occhi.
I sostituiti lacrimali contengono diversi principi attivi:
•    con acido ialuronico, a varie concentrazioni, sono utili per il ripristino dello strato acquoso;
•    con HPMC (Idrossipropilmetilcellulosa) sono validi per ristabilire lo strato mucinico;
•    a base di estratti vegetali sono indicati come emolienti lenitivi e idratanti;
•    a base di complessi liposomici agiscono sulla parte lipidica del film lacrimale e come decongestionanti della zona palpebrale perioculare;
con composizione mista di complessi liposomici ed estratti vegetali svolgono un’attività protettiva contro gli allergeni che causano irritazioni oculari.

Leggi anche: